lunedì 29 ottobre 2012

La strada dell'Inferno (1910)

Una delle molte vie scomparse di Barcellona é la Via dell'Inferno (carrer Infern), una viuzza di poco meno di due metri di larghezza che scorreva fra il carrer Ripoli e il carrer San Joan (anche loro scomparse).Oggi quella strada si troverebbe fra la Piazza Antonio Maura e il carrer de la Catedral, come potete vedere nella foto (-1-) con la riga rossa, foto dell'Archivio Fotografico di Barcellona.
-1-
La riga rossa ci dice
dov'era il Carrer de l'Infern
(foto Archivio Fotografico Barcellona)
 El Carrer de l'Infern era una via stretta, circa 2 metri, e negli ultimi anni di esistenza ospitava un'Accademia di Disegno Industriale; all'inizio e alla fine della viuzza c'erano due barre verticali per impedire il passaggio dei carri, probabilmente dovuto alle dimensioni della via.
Non mancano le leggende.
Una di queste, che poi tanto inventata non é, visto che ci sono riscontri poliziali di quell'epoca, dice che gli abitanti di quella zona, erano impauriti da grida e geminiti che provenivano da una delle case della via e da un forte odore infernale molto acre che nessuno  sopportava. Quando la polizia percuisí il locale, trovó alcuni cadaveri nudi,  candele e simboli starni e un crocefisso appeso al contrario. Per la polizia e per la gente non c'erano dubbi, quello era un luogo dove avvenivano pratiche sataniche. Durante le indagini, alcuni testimoni parlarono di lussuose macchine dalle quali scendevano misteriosi ocupanti, alcuni dei quali pareva fossero il Marchese di Sentmenat e il Dottor Ricard, famoso paleontologo, ma in seguito ritrattarono tutto, per paura, e la polizia chiuse frettolosamente le indagini, ordinando che tutta la via fosse demolita con la scusa che da quelle parti avrebbe dovuto passare l'attuale Via Laietana.
Altri ancora, nell'gnoranza popolare, crdevano che per quella via si raggiungesse davvero l'Inferno !